fbpx
Home | Comunicato Stampa | lluvione Piacenza, Sassi (M5S): “Dove sono finiti i soldi promessi nel 2014?”

lluvione Piacenza, Sassi (M5S): “Dove sono finiti i soldi promessi nel 2014?”

alluvione_PiacenzaDove sono finite le risorse che nell’estate del 2014 l’assessore Gazzolo prometteva per la cura del dissesto idrogeologico di Piacenza?” A chiederselo è Gian Luca Sassi, consigliere regionale del M5S, che ha depositato una interrogazione nel giorno dell’audizione in Commissione Ambiente dell’assessore PaolaGazzolo sugli eventi drammatici che si sono verificati nei giorni scorsi a Piacenza.

“A luglio di un anno fa l’assessore parlava di  una nuova strategia targata Piacenza per il futuro dell’Appennino, una sperimentazione capace di mettere a sistema le risorse dei Fondi di coesione europei, del Piano di sviluppo rurale e della nuova legge sulla bonifica per fare della montagna e della cura del territorio priorità d’azione condivise per le Istituzioni, le comunità ed i singoli operatori economici – spiega Sassi – L’obiettivo di questo ambizioso piano dell’assessore era quello di mitigare le situazioni di rischio entro l’autunno 2014, per prevenire ulteriori aggravamenti con l’arrivo dell’inverno. In quella occasione l’assessore affrontò anche il tema dei fondi comunicando che risorse significative dovevano essere messe a disposizione nella programmazione dei Fondi di coesione europei, unite quelle già previste dal Piano di sviluppo rurale approvato dalla Regione che destinava 50 milionidi euro a favore degli agricoltori impegnati in azioni di sicurezza territoriale”.

“Alla luce di quanto accaduto nei giorni scorsi ci chiediamo però dove siano finite tutte queste buone intenzioni e soprattutto che fine abbiano fatto le risorse promesse – aggiunge il consigliere del M5S  Chiediamo che su questo punto venga fatta la massima chiarezza”. Per questo nella sua interrogazione Gian Luca Sassi ha chiesto alla Giunta l’elenco competo dei progetti finanziati per singola area territoriale e per quel che riguarda gli stanziamenti futuri quali criterio la Regione è orientato a seguire. “Visto che l’ondata di maltempo che ha colpito Piacenza ha messo in ginocchio i residenti – conclude Sassi – crediamo sia opportuno anche conoscere quali interventi straordinari la Regione intenda attivare per il risarcimento dei danni subiti dalle popolazioni colpite dall’alluvione”.

Lascia un Commento

WhatsApp WhatsApp us