Home | assemblea | il valore dei territori della lotta di liberazione

il valore dei territori della lotta di liberazione

Grazie, presidente.

Ho ascoltato con attenzione ed ho letto la risoluzione, che peraltro mi tocca personalmente, data la mia storia familiare: mio padre (se io sono qui) ha avuto la fortuna di tornare dalla guerra, dopo essere stato comandante partigiano. Pertanto, il fatto di riconoscere i luoghi della memoria ed avere risorse per portare nelle scuole, perché forse è da lì che bisogna partire, una formazione ed un’informazione su ciò che è stata la gioventù di alcuni dei nostri concittadini, che l’hanno spesa per la difesa della democrazia e della libertà, mi senz’altro favorevole.

Peraltro, segue perfettamente il contesto costituzionale, visto che la nostra Costituzione è dichiaratamente antifascista, e ci tengo a ribadirlo: antifascista. Ritengo altresì di prestare una certa attenzione al fatto che quando ci sono iniziative lodevoli come queste, a volte sfugge – come in alcuni casi in passato è capitato per altri contesti – la gestione delle risorse. In tal senso, vorrei chiedere all’Assemblea, in particolare ai firmatari di questa risoluzione, di prestare molta attenzione alle risorse che, essendo sempre scarse, vanno usate in modo oculato ed efficace.

Le scuole come bacino di formazione delle nuove menti, che in futuro devono fare parte attiva della nostra collettività, credo che sia un passo importante. Così come la valorizzazione – la consigliera Mori lo accennava – dei percorsi partigiani in forma turistica, se vogliamo, che non ritengo essere un’idea sbagliata, visto che peraltro la stavamo elaborando con alcuni amici appassionati della storia della Seconda guerra mondiale a Reggio Emilia, agganciando tali percorsi partigiani alle tipicità dei nostri terreni, dei nostri prodotti enogastronomici, creando quindi dei percorsi al tempo stesso turistici e formativi, rivolti cioè sia al turista straniero sia agli studenti.

In chiusura tengo del mio intervento ci a puntualizzare che bisogna prestare molta attenzione agli stanziamenti, facendo in modo che siano oculati, spesi bene ed efficacemente rispetto all’obiettivo che ci si propone. Grazie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*