Home | Comunicato Stampa | DROGHE A REGGIO EMILIA NECESSARIE AZIONI COORDINATE, LA REGIONE FACCIA LA SUA PARTE

DROGHE A REGGIO EMILIA NECESSARIE AZIONI COORDINATE, LA REGIONE FACCIA LA SUA PARTE

Preoccupante la situazione legata all’aumento dello spaccio di droga a Reggio Emilia sbagliato ignorare i segnali che giungono dalla cronaca

 La frequenza con cui assistiamo ad operazioni di ordine pubblico legate allo spaccio di droga a Reggio Emilia, il decuplicarsi dei quantitativi di sostanze illecite sequestrate, la particolarità dei trafficanti arrestati, sono tutte circostanze che inducono a ritenere come la piazza di Reggio Emilia sia diventato un crocevia dello spaccio di droga.

Il consigliere Sassi ha presentato una interrogazione in cui, mettendo assieme tutte le informazioni disponibili, chiede alla Giunta regionale di non assistere passivamente a tale evoluzione ma, al contrario di farsi parte attiva, nell’azione di contrasto al fenomeno.

Partendo dalla denuncia dell’associazione Libera che mette in luce come oggi in Emilia-Romagna e nello specifico a Reggio Emilia tali trafficanti riescano a trovare ed impiantare reti criminali ben organizzate, con risvolti estremamente preoccupanti, quali la diffusione tra i giovanissimi e nelle scuole, il consigliere Sassi auspica un forte ruolo di contrasto della Regione che può usare gli strumenti a sua disposizione, partendo proprio dal ruolo dell’informazione e degli istituti formativi, nonché dal coordinamento delle polizie locali e degli enti locali.