Home | Comunicato Stampa | ALBERI TAGLIATI ALL’ALPE DI SUCCISO

ALBERI TAGLIATI ALL’ALPE DI SUCCISO

ALBERI TAGLIATI ALL’ALPE DI SUCCISO, SASSI (M5S): “OPERAZIONE SCELLERATA, LA REGIONE FACCIA CHIAREZZA”

Gianluca Sassi, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, presenterà una interrogazione sul disboscamento di un’area sull’Appennino reggiano. “Di fatto contrasta con quanto sancito dalla Regione nel Piano forestale”.

Sbarca in Regione il caso del taglio degli alberi all’Alpe di Succiso, nell’Appennino reggiano. Gianluca Sassi, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, presenterà una interrogazione sui lavori partiti lo scorso 20 giugno e che hanno portato all’abbattimento di moltissimi alberi all’interno di un bosco vecchio di oltre 50 anni. “Su questa operazione crediamo che la Regione debba fare luce al più presto – spiega Gianluca Sassi – A nostro avviso il taglio degli alberi potrebbe contrastare con gli obiettivi del piano forestale di cui la Regione si è dotata qualche mese fa e che prevede la preservazione, e addirittura l’incentivazione mediante la forestazione di pianura, del patrimonio boschivo. All’Alpe di Succiso, invece, a quanto sembra ci si è mossi in direzione diametralmente opposta”. Per questo nella sua interrogazione il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle chiederà alla Giunta di interessarsi al caso, soffermandosi anche sugli eventuali costi e guadagni che sono derivati da questo intervento.  “L’operazione fatta all’Alpe di Succiso così come è stata condotta, ovvero riguardo la quantità di taglio rispetto alla piantumazione, è a dir poco scellerata – conclude Sassi – non solo perché che di fatto contrasta con gli obiettivi che la Regione si è data all’interno del Piano forestale, ma soprattutto perché localizzato in un territorio, come l’Emilia-Romagna, che risulta ancora essere l’area più inquinata d’Europa dove invece che piantare nuovi alberi si tagliano quelli esistenti. Vogliamo chiarezza”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*